Liquidità, volatilità, disciplina e altri fattori d’oro del day-trading

day-trading

Partiamo da zero: cos’è il day-trading?

Come il nome stesso suggerisce, il day-trading (lett. “trading in giornata” o “intragiornaliero”) è una pratica di acquisto e vendita di azioni o titoli entro la medesima giornata. Sì, è possibile farlo in qualsiasi mercato, ma i posti più comuni sono quelli del forex e quelli azionari.

Il day-trading mira a capitalizzare le operazioni sul breve termine, facendo uso della leva e cercando opportunità di trading caratterizzate da alta volatilità e alta liquidità.

Il day-trading fa al caso mio?

Il day-trading è come un test della personalità. Per essere un operatore di day-trading di successo, devi essere una persona che non si attacca facilmente, a livello emotivo, a un determinato titolo o che riesce ad attenersi a una strategia, mettendola in atto a tutti i costi.

Una persona del genere è continuamente informata riguardo a ciò che accade sui mercati.
Questo non significa che devi essere un professionista dell’economia; tuttavia, in generale, è bene sapere quando vengono pubblicati i report sui profitti e cosa s’intende per calendario economico.

Il day-trading richiede capacità ibride. Analisi tecniche e letture di grafici costituiscono ottimi requisiti, ma chi si cimenta dovrebbe avere una conoscenza più approfondita del mercato e dei suoi aspetti fondamentali. Nella maggior parte dei casi, questo significa doversi concentrare su prodotti o campi specifici per la contrattazione.

Fondi sufficienti
Prima che tu decida di diventare un operatore di day-trading, dovresti chiederti se disponi del capitale sufficiente con cui effettuare operazioni. Questo aspetto è fondamentale: avere a disposizione capitali sufficienti per effettuare operazioni significa essere disposti a perdere determinate somme di denaro.

Se non puoi permetterti di veder sfumare il capitale, a cui magari sei emotivamente legato, perderai questa sfida in partenza. L’altra cosa ovvia è che, al termine di un day-trading, devi avere abbastanza denaro per vivere, a prescindere da ciò che succederà.

Da dove si comincia con il day-trading?

Scegli il titolo che preferisci. Sì, puoi scegliere qualsiasi tipo di azione, ma dovresti identificare le azioni o le coppie di valute giuste su cui operare. A prescindere da come deciderai, scegli qualcosa di cui comprendi il meccanismo e di cui hai una conoscenza più approfondita. Di conseguenza, riuscirai a vedere sfumature che altre persone non sarebbero in grado di notare.

Cosa si cela dietro la regola d’oro LVD nel day-trading?


In termini di liquidità, più ce n’è, meglio è!

Che cos’è esattamente la liquidità? Per farla breve, si tratta della capacità di un titolo di convertirsi in denaro senza modificare il suo prezzo di mercato. Di norma, maggiore è la liquidità, più alte saranno le cifre che ne indicano il volume.

In qualità di operatore di day-trading, dovrai cercare azioni “liquide”, perché sono le più facili con cui avere a che fare in quest’ambito. Oltretutto, dovrai cercare aziende con considerevoli capitalizzazioni di mercato, poiché queste sono le più semplici da trattare per il day-trading, in quanto è più facile trovare persone che scambieranno le proprie azioni.

La volatilità media è un requisito minimo

In qualità di operatore di day-trading, dovrai focalizzarti sulle azioni ad alta volatilità. In ogni caso, una volatilità media costituisce requisito minimo. Ma cos’è la volatilità? Essa rappresenta la grandezza delle oscillazioni che il prezzo di un titolo può subire.

Quando un asset è volatile, diventa più rischioso, poiché è più difficile prevederne il prezzo. In qualità di operatore di trading, avrai bisogno che si verifichino movimenti di prezzo importanti per generare profitto. Ecco perché dovrai scegliere asset volatili, come quelli che si muovono almeno del 3% su base giornaliera.

Tempra militare (si fa per dire)


Alla fine della giornata, sarà stata tutta una questione di autodisciplina. Per diventare un operatore di successo, bisogna essere in grado di attenersi a un piano e di non farsi mai prendere dall’emotività. Questo è l’elemento distintivo tra vincite e perdite.

I rumori sono tanti e ci sono altrettanti fattori che possono innescare una reazione emotiva. Ecco perché dovresti riuscire a mantenere la calma e a mettere in atto ogni fase della tua strategia, anche se il mondo sta cadendo a pezzi.… e le altre regole d’oro

Segui la massa

La maggioranza degli operatori di day-trading cerca opportunità di profitto in un settore o in un gruppo di indici. La tipologia opposta di gioco è la controtendenza.

Tuttavia, quando si segue la massa, si conta sul fatto che, se un indice o un settore sono in rialzo, la singola azione seguirà anch’essa questa scia.

Segui la tendenza e non il “rumore”

Che cos’è il “rumore”? Nel lessico del trading, il rumore rappresenta qualsiasi attività di mercato, o informazione a essa correlata, che distorce la vera tendenza che sta alla base. Il rumore ha molte fonti: potrebbe trattarsi del pagamento dei dividendi, ma anche gli operatori potrebbero generarlo.

Ma perché il rumore è importante? Il rumore costante sul mercato rende difficile, per un operatore, stabilire se un determinato cambiamento nella direzione del prezzo sia reale o semplicemente, appunto, un rumore.

Pertanto, è di estrema importanza, per un operatore di trading online, avere la capacità di riconoscere se esiste una tendenza in formazione o se sta per verificarsi un cambiamento della sua direzione. Per raggiungere quest’obiettivo, un operatore utilizza strumenti come linee di tendenza, azioni dei prezzi e indicatori tecnici.


Sei arrivato alla conclusione: è il momento di fare un riepilogo

Il day-trading è un’attività impegnativa, che richiede sia competenze tecniche che capacità di analisi fondamentali. Oltretutto, tale attività richiede che l’operatore sia dotato di un’autodisciplina di livello militare, perché bisognerebbe pianificare l’operazione in maniera precisa, per poi mettere in atto il piano meticolosamente. E questo è solo l’inizio!

Per diventare un operatore di day-trading di successo, dovrai possedere una discreta quantità di denaro per effettuare operazioni e non esservi assolutamente legato emotivamente.

Se ti giochi tutto, potrai attenerti alla regola d’oro della volatilità, della liquidità, dell’andamento della tendenza, trovare l’asset o un gruppo di asset che fungano da Sacro Graal e trasformare il day-trading in un’attività redditizia.

1 Trackback / Pingback

  1. Le prospettive di trading nel 2021 | TradingOnlineTruffa

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*